L'assolvimento del bollo virtuale in fattura avviene in modo automatico, se correttamente configurato come specificato nel seguente articolo, nel quale viene dettagliato anche come opzionalmente, effettuare l'addebito in automatico del bollo al cliente (denominato anche rivalsa).

Al fine di verificare i calcoli del bollo virtuale (confrontare l'addebito dell'agenzia entrate con il proprio archivio) si consiglia di esporre i campi in elenco di "bollo virtuale" e "importo bollo virtuale" al fine di fare un export delle fatture con tali valori attivi, al fine di conteggiare gli addebiti singoli.

Per verificare la singola fattura, esporre nella testata del documento i seguenti campi:

  • Bollo virtuale:

  • Importo bollo virtuale

Il file XML della fattura elettronica dovrà avere i relativi campi valorizzati negli elementi del blocco 2.1.1.6 DatiBollo.

Hai trovato la risposta?