Il significato di "Fattura duplicata" come causa di scarto da parte dello SdI è abbastanza eloquente: allo Sdi risulta già una fattura con questo numero all'interno dell'anno e come sappiamo una delle regole imposte in tema di fattura elettronica è l'univocità del numero.

Tra le varie cause di ciò, recentemente è emerso il caso della configurazione della autofattura elettronica, alla quale viene attribuita, nella sequenza in vendita della registrazione della fattura fornitore, una sequenza identica alla vostra fattura di vendita.

LA SOLUZIONE:

  • Accedere alla configurazione del tipo documento fattura acquisto che genera l'autofattura,

  • individuare la sequenza in vendita:

  • cliccare sulla scritta in azzurro grassetto "Sequenza protocollo CEE" per entrare nella sequenza,

  • modificare la generazione della sequenza con l'aggiunta di una sigla che possa fare in modo che il numero attribuito si differenzi dalle fatture di vendita già generate. Per esempio, il formato valore a @YY@/@4N@/AX, facendo riferimento all'esempio all'inizio, genererà una autorattura numero 22/0001/AX, differente quindi dalla fattura di vendita emessa ad inizio anno numero 22/0001.

  • La modifica alla sequenza sarà efficace dalla autofatture successive. Per la autofattura appena emessa, scompletare, aggiungere al numero protocollo in vendita il /AX, completare e re-inviare.

Hai trovato la risposta?