I listini prezzi sono dei contenitori di condizioni di prezzo per i prodotti codificati.

Ne consegue che solo dopo aver creato un prodotto posso da questa funzione determinare il suo prezzo.

Ma quale prezzo?

Un prodotto può avere molteplici listini (condizioni di prezzo), da poter associare in modo distino ai vari business partner, e possono essere listini di vendita, listini di acquisto, listini generali o dedicati ad un solo cliente, o meglio sottolistini, con le condizioni speciali per il singolo.

Sial dal menù Vendite che dal menù Acquisti si raggiunge la stessa voce "Listini" che d fatto contiene tutti i contenitori di prezzi:


Se vuoi creare un nuovo listino prezzi, clicca su

e compila i campi della maschera che si apre

Salva l'inserimento dei dati cliccando sul tasto verde Salva.

Dopo aver creato il listino, puoi popolarlo con i prezzi.

Prima di tutto scegli il listino con un clic nella tabella dove trovi l'elenco di tutti i listini che hai inserito

Aggiungerai i prezzi nel listino scelto, evidenziato in azzurrino nella tabella.

Per aggiungere un prezzo, clicca su

e compila i campi della maschera che si apre

  • Prodotto: digita il codice o il nome del prodotto. Se non lo ricordi, clicca sulla lente di ingrandimento per cercarlo

  • Indica una data di validità iniziale e finale (obbligatorio)

  • Scegli l'unità di misura dal menu a tendina, il prezzo inserito sarà riferito a quella unità

  • Inserisci il prezzo

Se il prezzo dei tuoi prodotti varia a seconda della quantità acquistata / venduta, indica la quantità a cui il prezzo cambia e nel campo accanto il prezzo corrispondente.

Ecco un esempio di un prodotto il cui prezzo si riduce se si acquistato 10 o più pezzi:

Nella parte bassa della maschera, potrai vedere:

  • I prezzi in corso di validità per listino

  • Cercare un particolare prodotto per vederne i prezzi nei vari listini

  • Cercare tutti i prodotti con un prezzo valido ad una certa data

Qualche appunto degno di nota:

IL SOTTOLISTINO: una volta creato l'anagrafica di un listino, semplicemente trascinando la voce con il mouse all'interno della voce di un listino già presente, posso far diventare il listino figlio del precedente.

Esempio: creiamo un listino PRIMARIO che sarà valido per tutti i clienti. Creiamo un sottolistino TOP1, che conterrà una selezione di articoli del precedente, con delle condizioni favorevoli. Associando ad un business partner (o a un documneto) il listino TOP1, esso sarà valido per le condizioni speciali dei suoi articoli, per tutti gli altri, entrerà in vigore il listino padre PRIMARIO.

IMPORT EXPORT LISTINI: al fine di velocizzare la codifica massiva di un listino, si consiglia di creare un listino, creare le condizioni del primo prodotto, esportarlo in formato excel. Otterremo un file in formato xls, che potrà essere facilmente completato con il resto dei prodotti per essere importato in velocità.

NB.-

  1. Il file deve necessariamente rimanere in formato xls

  2. tutto il file deve essere fatto in formato testo o generale

  3. attenzione alle date: dovranno essere espresse nella cella in formato testo e non formato data (altrimenti si trasforma in un numero)

  4. stesso accorgimento anche per gli importi: le celle devono essere in formato testo.

  5. non è previso supporto di assistenza alla redazione dei file di Excel.

ELIMINA PREZZO / ELIMINA LISTINO:

fare molta attenzione all'uso dei due bottoni a seguire:

se inavvertitamente si lancia un elimina listino e si conferma, il listino è perso.

Un ottimo metodo per salvaguardarsi, è un export in Excel del listino prima di manutenzioni generali.

Hai trovato la risposta?