La fattura estera di servizi ricevuta da un soggetto extra UE non reca l'indicazione dell'imposta (art. 17 c. 2 DPR 633/72) che dovrà essere assolta, con l'applicazione dell'inversione contabile, mediante emissione di un'autofattura, entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell'operazione.

Vale la pena di accennare che:

  • Se il fornitore è stabilito in un altro Stato UE: si effettua sempre l'integrazione (vedi seguente articolo)

  • Se il fornitore è stabilito in un Paese extra UE: si deve procedere con l'autofattura (art.17, co. 2 del DPR n.633/72), come da istruzioni a seguire.

Con questa premessa, vediamo di seguito

LA CONFIGURAZIONE PREVENTIVA:

ALIQUOTA D’IMPOSTA: dovrà essere una normale aliquota 22%, si consiglia l’utilizzo di una aliquota “22% EXTRA CEE” in modo da essere distinta nei report di riepilogo operazioni.

Si consiglia inoltre abbia conti iva dedicati per la rilevazione contabile:

TIPO DOCUMENTO: Configurare (o verificare la presenza) di un tipo documento denominato “Autof. Acq. Serv. Extra CEE”. Le caratteristiche salienti nella configurazione di questo documento sono:

Tipo documento base “Fattura fornitore”

Riferimento Tipo Documento base “Autofattura”

Sequenza protocollo CEE: valorizzata. Essa è fondamentale per la numerazione in vendita di questa autofattura!

REGISTRI IVA: questo tipo documento dovrà essere richiamato in due diversi registri iva, uno degli acquisti e uno delle vendite. Nel registro acquisti entrerà con la “Sequenza protocollo documento”, nel registro vendite entrerà con la “Sequenza protocollo CEE”. La presenza in entrambi i registri di fatto annulla l’iva.

COME REGISTRARE L’OPERAZIONE:

Entrare in Acquisti \ Fattura (Fornitore);

Con il bottone “+” di colore rosso selezionare il tipo documento Autof. Acq. Serv. Extra CEE;

Utilizzare il fornitore estero, il prodotto adeguato, e il codice iva di cui sopra.

Al completamento della registrazione di questo documento, si noterà che l’iva viene calcolata in addebito e accredito, e con una unica registrazione di fatto, si sarà registrato sia l’acquisto che l’autofattura, in entrambi i registri iva!

NB.- abbiamo visto l’inserimento di una fattura senza entrata merci e senza ordine. È possibile generare la registrazione ovviamente da ordine e da entrata merci!

Hai trovato la risposta?