Menu: Contabilità > Provvigioni

In Starty è possibile impostare degli schemi provvigionali, associarli a uno o più agenti, eseguire il calcolo delle provvigioni per un certo periodo e se necessario generare la relativa fattura passiva.

La prima cosa da fare è impostare uno Schema provvigionale. Ogni schema provvigionale si compone di una testata e di due schede: Riga di provvigioni e Agenti.

Nella testata si impostano alcuni parametri generali; in Riga provvigioni si stabiliscono le condizioni in cui devono essere riconosciute del provvigioni e la loro percentuale; in Agenti si associano gli agenti.

Testata

Nome: indicare un nome per contraddistinguere lo schema provvigionale

Descrizione: indicare una descrizione

Base calcolo: indica se le provvigioni devono essere riconosciute all'ordine, alla fattura o all'incasso.

Frequenza: indica la frequenza con cui si intende calcolare le provvigioni

Prodotto in fattura: indica il prodotto che viene inserito nella fattura passiva se viene chiesto al sistema di generarla

Riga di provvigioni

È possibile creare più righe. Di seguito due esempi.

È possibile riconoscere una provvigione per Importo o per Quantità. È possibile stabilire una soglia minima di importo o quantità a partire dalla quale riconoscere la provvigione.

Indicando Solo positivo = SI, vengono considerati solo i documenti di vendita e non anche le note di credito.

I campi Prodotto, Categoria prodotto, Business Partner, Gruppo Business Partner rappresentano le condizioni in cui riconoscere la provvigione indicata in questa riga. È possibile indicare un solo parametro alla volta o non indicare nessun parametro in modo tale che la provvigione sia sempre riconosociuta.

Agenti

Nel campo agente vengono elencati solo il nome dei Business partner agente e non i contatti del Business Partner agente (un Business Partner è considerato agente quando nella scheda Fornitore della sua anagrafica il campo Rappresentante = SI).

Esegui il calcolo delle provvigioni

Per eseguire il calcolo delle provvigioni sulla base di un certo schema, cliccare l'azione Esegui calcolo provvigioni.

Selezionare una data all'interno del periodo per il quale si vogliono calcolare le provvigioni (ad esempio, se si vogliono calcolare le provvigioni per il periodo di gennaio 2016 possiamo indicare un giorno qualsiasi del mese stesso). Cliccare il tasto Cerca.

Vengono elencate le righe documento corrispondenti al periodo. È possibile modificare la percentuale provvigionale.

Selezionare le righe per le quali si intende calcolare le provvigioni e cliccare Salva periodo. Confermare che si intende procedere cliccando Sì.

Il sistema salva il periodo.

È possibile scarica il dettaglio cliccando il tasto Excel oppure cancellare il periodo cliccando il tasto Cestino.

Se si vuole generare la fattura passiva, cliccare il tasto con la freccia nella colonna fattura, dare conferma e selezionare il tipo documento per la fattura.

Il sistema crea la fattura in stato bozza. È possibile visionarla e successivamente completarla cliccando il tasto Documento.

Se dopo aver creato la fattura passiva si desidera cancellare il periodo, bisogna prima eliminare la relativa fattura.

Hai trovato la risposta?