Posso presentarsi due casi:

  1. Compensazione fattura e nota di credito il cui saldo va a zero;

  2. Compensazione fattura e nota di credito il cui saldo è diverso da zero.

1. Compensazione fattura e nota di credito il cui saldo va a zero

Ipotizziamo di avere una fattura fornitore per un totale documento di € 1.220,00 e
 una nota di credito fornitore per un totale documento di € 1.220,00.

Per effettuare la compensazione, è necessario aver creato una banca fittizia "COMPENSAZIONI (C.TO TRANSITORIO)" e nel campo Banca della contabilità indicare il conto "901035 Banca c/Transitorio".

In Salda Conto, alla banca fittizia "COMPENSAZIONI (C.TO TRANSITORIO)", si dovranno inserire due movimenti separati attraverso la funzione incassi pagamenti che si invoca con il bottone "+" rosso in alto, o da menù.

Si dovranno quindi inserire un pagamento della fattura fornitore e a seguire un incasso della nota credito fornitore.

2. Compensazione fattura e nota di credito il cui saldo è diverso da zero

Ipotizziamo di avere una fattura fornitore con un totale documento di € 229,44 e una nota di credito con un totale documento di € 63,44 euro. Di conseguenza, paghiamo il fornitore a saldo per differenza di € 166,00.

In Contabilità > Salda conto, selezionare la banca dalla quale effettuo il pagamento.
Richiamare con il "+" rosso in alto gli incassi e pagamenti e selezionare nel pagamento sia la fattura che la nota di credito. A piacimento, selezionare il flag di Registrazione a diversi (opportuno).


Confermare la selezione e confermare la registrazione.

Hai trovato la risposta?