Per inserire i saldi contabili precedenti all'utilizzo di Starty e cominciare ad alimentare in modo corretto la contabilità, sarà necessario seguire 3 passaggi fondamentali:

A) inserimento delle RIPRESE SALDI CLIENTI E FORNITORI

B) inserimento dei SALDI BANCHE e CASSE

C) inserimento dei SALDI PATRIMONIALI

Vediamoli uno ad uno:

A) Inserimento riprese saldi clienti e fornitori:

Per inserire i saldi clienti e fornitori su Starty e poterli poi gestire a scadenziario, è necessario considerarli alla stessa stregua di fatture di vendita / acquisto e quindi si andrà ad inserire documenti "fittizi" ai quali collegare poi i relativi incassi / pagamenti.

La prima cosa da fare è creare un apposito prodotto che vada a collegarsi con il conto contabile del bilancio di apertura:

1°) Sia che si tratti di una ripresa saldi cliente che di una ripresa saldi fornitore, dovrò utilizzare un prodotto denominato "RIPRESA SALDI PATRIMONIALI" da creare come indicato qui sotto:

Dal menu ANAGRAFICHE>PRODOTTO cliccare su + per inserire un nuovo prodotto:

  • Nome: Ripresa saldi patrimoniali

  • Acquistato: SI

  • Venduto: SI

  • Categoria prodotto: Standard

  • Tipo prodotto: Spesa

  • Stoccato: NO

  • Imposta: fuori campo IVA (in quanto i saldi clienti e fornitori sono già comprensivi di IVA)

Poi, dopo avere salvato, cliccare sul tab "contabilità" ed impostare sia nel campo "Ricavo prodotto" che nel campo "Spese prodotto" il conto contabile "bilancio di apertura"

2°) La Ripresa saldi può essere effettuata:

- per totale saldo al 31/12 dell'esercizio precedente (in questo caso non potrò gestire le scadenze dei singoli documenti)

- per singola fattura che compone il saldo al 31/12 dell'esercizio precedente (in questo caso potrò gestire i documenti a scadenziario)

Per i clienti:

Dal menu Vendite>Fatturazione>Fatture di vendita procedere all'inserimento del saldo di ogni singolo cliente come nel caso di una normale fattura di vendita scegliendo come tipo documento "Ripresa saldi fatture cliente" oppure "Ripresa saldi nota credito cliente".

Per i fornitori:

Dal menu Acquisti>Fatture (Fornitore)>Fattura (Fornitore) procedere all'inserimento del saldo di ogni singolo fornitore come nel caso di una normale fattura di acquisto servizi scegliendo come tipo documento "Ripresa saldi fatture fornitore" oppure "Ripresa saldi nota credito fornitore".

In entrambi i casi:

- inserire data fattura e data registrazione 01/01/......

- utilizzare il prodotto "RIPRESA SALDI PATRIMONIALI"

- scegliere l'imposta "Fuori campo Iva"

Qui di seguito l'esempio di una ripresa saldi clienti:

la movimentazione contabile generata al completamento della fattura sarà:

In questo modo, una volta terminato l'inserimento di tutte le riprese saldi clienti e fornitori, il conto contabile del "bilancio di apertura" sarà già movimentato in dare e in avere per i relativi importi.

I tipi documento "ripresa saldi" non vanno inseriti all'interno dei registri iva in quanto si tratta di operazioni già rilevate ed assoggettate ad Iva nel periodo precedente.

B) Inserimento saldi banche e casse

Per i conti banca, cassa, carte di credito, dal menu Contabilità > Salda Conto, posizionarsi di volta in volta su un estratto conto ed inserire il relativo saldo al 01/01/..... tramite Nuova riga>Tipo movimento "Altro"

e registrare una prima nota del tipo:

In questo modo, una volta terminato l'inserimento di tutti i saldi delle banche e casse, il conto contabile del "bilancio di apertura" sarà già movimentato in dare e in avere per i relativi importi.

C) Inserimento saldi patrimoniali

A questo punto, i conti contabili dei debiti, dei crediti e delle disponibilità liquide saranno già valorizzati come pure il conto del bilancio di apertura per i corrispondenti importi. Ora sarà sufficiente inserire tramite prime note i restanti saldi patrimoniali, creando una prima nota per le attività (inserendo tutti i valori in dare, tranne ovviamente i crediti vs.clienti e le banche/casse e come contropartita il conto "bilancio di apertura" in avere) ed una prima nota per le passività (inserendo tutti i valori in avere, tranne ovviamente i debiti vs.fornitori e le banche e come contropartita il conto "bilancio di apertura" in dare).

Per controllare che l'inserimento dei valori sia corretto, visualizzare dal menu Contabilità la Scheda Contabile del conto "bilancio di apertura" che dovrà riportare un saldo pari a zero.

Hai trovato la risposta?