Come abbiamo già avuto modo di vedere, la fattura una volta portata in stato completato genererà le varie scadenze sulla base di modalità e termini di pagamento in essa definiti.

Motivazioni diverse portano a dover modificare tipologia, importo, date, numero di rate di esse, e per questo è disponibile la relativa azione "Modifica Scadenze", visibile solo quando il documento è in stato completato.

Alcuni esempi di necessità di modifica:

  • devo modificare l'importo della riba generata a fronte della presenza di una nota di credito da compensare

  • spostamento scadenza agosto

  • modifica importi, ecc

Si noti che, se successivamente ad una modifica delle scadenze, si va a rimettere in bozza la fattura e a ricompletarla, le rate saranno rigenerate perdendo le modifiche fatte.

Per modificare manualmente le scadenze, seguire questi passaggi:

1. A documento in stato completato, premere l'azione Modifica scadenze

2. Si apre la finestra per la modifica delle scadenze:

3. Modificare l'importo di una delle scadenze già presenti, così da liberare una somma da assegnare a ulteriori scadenze:

3. Premere il tasto Aggiungi scadenza e modificare i valori come desiderato:

Cliccando sul tasto Cestino è possibile rimuovere delle scadenze.

4. Premere il tasto salva e confermare la creazione del nuovo piano scadenze

5. La scheda Programma pagamento, mostra ora il piano di scadenze aggiornato:

Hai trovato la risposta?